Sara Lovari vola a Miami Beach con la sua arte

0
334

Dal 5 al 10 dicembre prossimo parteciperà alla fiera internazionale Scope, una delle vetrine più ambite per l’arte contemporanea emergente internazionale e multi-disciplinari di programmazione creativa

 

L’arte di Sara Lovari torna protagonista negli States. Dal 5 al 10 dicembre le sue opere voleranno a Miami Beach per partecipare alla fiera internazionale Scope, una delle vetrine più ambite per l’arte contemporanea emergente internazionale e multi-disciplinari di programmazione creativa. Per l’artista Sara Lovari si tratta di una nuova conferma.

A marzo, infatti, aveva partecipato a New York ad una nuova sessione della omonima fiera insieme ad una collettiva di artisti proposti da Barbara Paci Art Gallery Pietrasanta.

A Miami Sara proporrà uno dei suoi ultimi lavori. Si tratta del Progetto Queen, collage sculture che raffigurano modelle anni ’60 realizzate con carte di libri antichi e spartiti di musica.

Con 140 espositori internazionali provenienti da 25 paesi e 60 città, Scope Miami Beach accoglierà oltre 55.000 visitatori nel corso di 6 giorni, in mezzo ad un inedito successo di acclamazioni da parte di stampa, curatori e collezionisti e una campagna di sensibilizzazione sui media digitali e sociali che ha raccolto oltre 450 milioni di contatti.

Un’artista versatile Sara Lovari, casentinese di nascita ma ormai cortonese d’adozione, che dal 2007 si dedica all’arte a tempo pieno intraprendendo un percorso che la porta a esporre con successo in Italia e all’estero. Colori acrilici e applicazioni polimateriche dialogano su supporti eterogenei dando vita a un linguaggio bi e tridimensionale distintivo e apprezzato da critica, pubblico e collezionisti di tutto il mondo. La sua produzione spazia e presenta oggetti di vita quotidiana, dalla caffettiera, alla lampada, al fiasco, così come ombrelli e libri antichi.

 

by Laura Lucente – lanazione.it